Scheda Processo

TITOLO PROCESSO

Traversetolo laboratorio di salute partecipata. Per favorire stili di vita sani e duraturi nel tempo


ENTE TITOLARE DELLA DECISIONE ED IMPATTO TERRITORIALE

Comune di Traversetolo

Comunale / Comunale

Assessorato alla Sanità e Servizi Sociali

Aziende Sanitarie di Parma

Traversetolo

ANAGRAFICA

Welfare

Servizi sociali e sanitari

Non correlato ai bandi regionali di finanziamento

Stampa/Internet/Convegni

2014

2016

2

Il progetto si è concluso il 19 marzo 2016 giorno in cui è stato realizzato un evento pubblico per illustrare i risultati.

Concluso

GESTIONE DEL PROCESSO DI PARTECIPAZIONE

Realizzare un intervento di promozione della salute, in modo integrato e coordinato, sui quattro principali fattori di rischio modificabili (fumo, alcol, scorretta alimentazione e inattività fisica) attraverso la modalità/metodologia del “lavoro di comunità”. In altre parole, il progetto si propone di sostenere le comunità locali nello sviluppo e nel mantenimento di un ruolo attivo per la promozione, programmazione e realizzazione di "percorsi di salute" mirati a favorire stili di vita sani.

Dopo quasi due anni di iniziative, che hanno visto un’ampia partecipazione dei cittadini di Traversetolo, è giunto al termine il progetto "Una comunità che guadagna salute", ideato dalla Regione Emilia-Romagna e promosso dall’Azienda USL di Parma in collaborazione con il Comune di Traversetolo. Dalla sua partenza davvero in tanti hanno risposto all’invito di Azienda USL e Comune di promuovere sani e corretti stili di vita, per far rientrare alcune buone pratiche nella vita quotidiana: dall'attività fisica regolare, al mantenimento di una dieta equilibrata, dalla riduzione dell’abitudine al fumo, al contrasto all'abuso di alcol. In occasione della chiusura del progetto, sabato 19 marzo è stato organizzato un evento pubblico dedicato alla rendicontazione di tutte le azioni messe in campo, per analizzare i risultati e lanciare possibili interventi futuri. L’auspicio, infatti, è che il progetto abbia consentito di far crescere l’attenzione dei cittadini sui corretti stili di vita, perché continuino a praticarli e a diffonderli, per il benessere e la salute di tutti. Alle 10,00 in piazzale 1° Maggio, è stato inaugurato il pannello dei percorsi pensato per favorire l’attività fisica. Il gruppo dei "camminiatori" è davvero numeroso e si ritrova tre volte alla settimana. guidato da Sergio e Susan Gozzi, per passeggiare in compagnia. A seguire, al centro civico "La Corte", sono stati illustrati i risultati del progetto, con gli interventi del vicesindaco Gabriella Ghirardini, della direttrice dell’AUSL Elena Saccenti, del direttore del distretto Sud-Est Stefano Lucertini, del responsabile programma di promozione della salute dell’AUSL Gianluca Pirondi e di Emilio Marchionni, referente AUSL del progetto. Hanno concluso la mattinata le relazioni dei rappresentanti dei tre gruppi di lavoro che si sono occupati di attività fisica, corretta alimentazione ed astensione da alcol e fumo. Tanti gli interventi pensati dai cittadini e realizzati per i cittadini: camminate con le scuole, aperitivi analcolici, laboratori itineranti di cucina con lo chef Marcello Zaccaria, ed il laboratorio teatrale con Franca Tragni "La Salute è contagiosa".

Dopo una mappatura completa delle risorse presenti sul territorio, si prevedono due fasi per promuovere il coinvolgimento e la partecipazione: - la prima fase sarà realizzata dal gruppo operativo che, tramite incontri, contatti, sia individuali che di gruppo, avrà l’obiettivo di coinvolgere le associazioni e i cittadini per la condivisione degli obiettivi del progetto e per concordare le tappe del percorso. Il Laboratorio di Comunità sarà il momento centrale di coinvolgimento e di partecipazione - nella seconda fase, saranno le associazione e i cittadini stessi che avranno partecipato al Laboratorio, che svolgeranno questa azione di promozione alla partecipazione nei confronti di tutta la comunità.

Altre iniziative o scelte pubbliche

Partecipazione

Consultazione preventiva

Volontaria

Singoli cittadini, Organizzazioni di Rappresentanza, Organizzazioni non Formalizzate

Si

Azienda USL di Parma

Riunioni pubbliche / Gruppi di lavoro

Per lo sviluppo del progetto ci si avvale della progettazione partecipata, che prevede la collaborazione dei vari attori di una comunità (cittadini singoli o associati, amministratori e tecnici) che, attraverso spazi e momenti di elaborazione, sono coinvolti nell’ideazione, nella progettazione e nella realizzazione di azioni che favoriscano stili di vita sani.

Il percorso è stato accompagnato da esperti nella materia trattata e non dedicati specificamente alla partecipazione

Non indicato o dato non disponibile

Collaborazione progettazione partecipata

VALUTAZIONE REGIONALE DEL PROCESSO

Dato non disponibile

Dato non disponibile

Dato non disponibile

Dato non disponibile

Dato non disponibile

Dato non disponibile

Dato non disponibile

Dato non disponibile

Dato non disponibile

Dato non disponibile

Relazioni del Soggetto Titolare
Nessun allegato presente

Relazioni del Tecnico di Garanzia
Nessun allegato presente

Scheda progetto e/o allegati
Nessun allegato presente

ALLEGATI

72224/09/2014 11:31:1631/10/2016 16:26:22

LASCIA UN COMMENTO

 
 
 
 
 
(*) Cliccando ''Invia Commento'' acconsenti alla pubblicazione del tuo commento, qualora venisse approvato.

L'osservatorio della partecipazione è realizzato da Ervet s.p.a su incarico della Regione Emilia-Romagna - Credits

Via Morgagni, 6 - 40122 Bologna tel. 051/6450411 - P.I. 00569890379 - fax 051/6450310 - e-mail: partecipazione@ervet.it